Spazio Sociale Autogestito XM24

Della originaria destinazione d’uso dello spazio, XM24 conserva e fa rivivere l’idea del Mercato, quale luogo pubblico di scambio e di produzione. E’ in questo spazio vuoto, dismesso, abbandonato al degrado urbano, utilizzato come discarica pubblica da molti che si colloca l’esperienza di produzione di senso che abbiamo denominato XM24. In uno spazio urbano sempre meno pubblico e arido sul piano sociale, un gruppo di “ragazzi”, più o meno giovani, assume su di sé la bizzarra e incerta sfida di costruire un luogo di produzione culturale e di partecipazione politica e sociale dal basso. Sfruttando la struttura architettonica dello spazio a disposizione, in ogni box è nato un laboratorio con una propria progettualità specifica, ma al contempo, metaforicamente (ma sappiamo perfettamente quanto sono materiali le metafore) il piazzale ha funzionato come luogo di contaminazione dei diversi percorsi di sperimentazione di pratiche politiche, culturali, sociali, comunicative.

http://www.ecn.org/xm24/1548/cos-e-l-xm24_-ex-mercato-24
http://ilovexm24.indivia.net/

33_img0132bn.jpg
 mercatino biologico     
33_img0268.jpg
 mercatino biologico     
33_img0162.jpg
 ciclofficina     
33_img7490.jpg
 orto     
33_img7319.jpg
 orto del collettivo RappOrto     
33_img7379.jpg
 orto del collettivo RappOrto     
33_29img108a.jpg
 cucina     
33_boxe1.jpg
 incontri di boxe